Manu a Manu di Brandon Andre

Uno sguardo esclusivo nella vita del modello, musicista, attore ed intrattenitore a tutto tondo Manu Rios.

intervistatore TY CHEN @alittlebitazn

fotografo BRANDON ANDRE @brandonandre

stylist ROMAN SIPE @romansipe

model MANU RIOS @ NEXT MANAGEMENT

grooming DAMARIS SANTANA @damarismua

assistente stylist YESENIA GONZALEZ @fresenia

Guarda la storia completa sul numero di Dicembre 2018 di Desnudo Italia.

AVENDO INIZIATO LA SUA CARRIERA SOLO A 9 ANNI, Manu Rios non è estraneo ai riflettori. Ora, all’età di 19 anni, Manu è pronto per conquistare il mondo. Avendo un milione di iscritti sul suo canale YouTube e quasi tre milioni di followers su Instagram, quale sarà il prossimo obiettivo? Ci siamo seduti con Manu per sapere cosa i fan si aspettino da lui.

Come ti descriveresti?

Non ne sono ancora sicuro. Mi considero una persona molto curiosa, che ha semore provato a fare cose nuove e in continua evoluzione. Credo di mettere anche molta passione nelle cose che mi piacciono. 

Com’è stato crescere in Spagna? Sei vicino alla tua famiglia?

Sono nato in un paesino molto piccolo, e nonostante pensassi che il restare lì ancora adesso sarebbe un po' noioso, guardando indietro sono grato di essere cresciuto in un ambiente così calmo e sicuro, in cui ho potuto vivere un rapporto molto stretto con amici e familiari. Ho imparato valori che, crescendo in una grande città, forse non avrei avuto.

Sei nel settore dell'intrattenimento da molto tempo ormai, come hai iniziato e cosa ti ha motivato?

Sin da bambino ero certo di volere fare di me stesso la mia carriera. Mia madre è proprietaria di un salone di bellezza e a soli 4 anni cantavo e ballavo per i suoi clienti. Un giorno mia madre ricevette una telefonata in azienda dove per caso le chiedevano se conoscesse qualcuno che sapesse cantare per uno show televisivo nella mia comunità; lei disse loro che suo figlio non era male. Giorni dopo mi presentai al casting e scelsero me. Da quel momento ho iniziato a ricevere offerte per altri spettacoli e musical, il che mi ha sicuramente stimolato di più.

Come ti sei trovato ad usare i social media? Sono importanti per te?

Ho iniziato caricando le cover delle mie canzoni preferite su YouTube quando avevo 10-11 anni. In seguito ho creato un account Instagram sotto consiglio di un amico. Ero solito a postare foto mie, dei miei amici e di ciò che facevo durante la giornata. Non l'ho preso troppo sul serio.

“Mi piacerebbe poter ispirare le persone a sentirsi a proprio agio con ciò che sono e a non aver paura di esprimere i propri sentimenti e a fare ciò che amano.”

Perché mi è piaciuto tanto, ho sempre cercato di imparare cose nuove, creare buoni contenuti e ho cercato di essere molto coerente al contesto. E ancora è così.

Sei nel settore dell'intrattenimento da molto tempo ormai, come hai iniziato e cosa ti ha motivato?

Sin da bambino ero certo di volere fare di me stesso la mia carriera. Mia madre è proprietaria di un salone di bellezza e a soli 4 anni cantavo e ballavo per i suoi clienti. Un giorno mia madre ricevette una telefonata in azienda dove per caso le chiedevano se conoscesse qualcuno che sapesse cantare per uno show televisivo nella mia comunità; lei disse loro che suo figlio non era male. Giorni dopo mi presentai al casting e scelsero me. Da quel momento ho iniziato a ricevere offerte per altri spettacoli e musical, il che mi ha sicuramente stimolato di più.

La tua famiglia supporta i tuoi obiettivi nella tua carriera?

Sì, lo hanno sempre fatto. Tutta la formazione di cui avevo bisogno l’h ottenuta grazie a loro. Non sarei arrivato dove sono senza il loro supporto nel tempo.

La musica è una gran parte della tua vita. Quali sono i tuoi artisti di riferimento?
Ci sono molti artisti che mi ispirano in modi diversi. Seguo molto Lodre, Frank Ocean e Lana Del Rey come riferimenti musicali. Oltre ad amare la loro musica e i loro testi, mi piace molto anche il loro modo di vedere la vita.
I social media hanno cambiato la tua carriera?

Si, mi hanno aperto molte porte e mi hanno concesso di conoscere persone bellissime. E sono altrettanto importanti per mostrare gli altri il tuo lavoro, mantenere i contatti con le persone che ti supportano. 

Come hai iniziato a fare il modello?

Quando hanno visto il mio profilo sui social, molte agenzie di modelli e brands mi hanno contattato interessati a lavorare con me. A quel punto ho iniziato a collaborare con vari brands e recentemente ho firmato il mio primo contatto in agenzia con la NEXT Models.

L’esperienza più pazza che hai avuto da modello?

In uno dei miei ultimi photoshoots mi hanno colorato le sopracciglia di bianco, creando styling molto diversi apparendo in modo inusuale da ciò che avevo fatto prima. È stato davvero divertente. Adoro provare stili diversi.

Qual è la tua giornata tipo?

Dipende. Di solito se non ho impegni mi alleno di giorno per iniziare la giornata con più energia, nel pomeriggio compongo musica, canto, faccio pratica con pianoforte e chitarra, a volte con la fotografia e nel tempo libero sto con gli amici. Abbastanza normale e rilassato.

Qual è l’obiettivo finale per la tua carriera nel settore dell'intrattenimento? A cosa ambisci?
Il mio obiettivo principale è di essere in grado di creare cose di cui sono orgoglioso, essere il più creativo ed onesto possibile con me stesso. Mi piacerebbe poter ispirare le persone a sentirsi a proprio agio con ciò che sono e a non aver paura di esprimere i propri sentimenti e a fare ciò che amano.

Di cosa sei più appassionato?

Sono appassionato ad un sacco di cose. Musca, moda, fotografia. Mi attrae tutto ciò che abbia a che fare con l’arte.

Quali sono le tue prospettive? Cosa dovrebbero aspettarsi i tuoi fan nel prossimo futuro?
Possono aspettarsi, onestamente, qualsiasi cosa. Ho moltissime idee che mi piacerebbe seguire, su cui sto già lavorando. Sono giovane, quindi voglio esplorare e sperimentare l’arte il più possibile. Non voglio focalizzarmi su una sola cosa.

Follow Manu Rios on Instagram @manurios

Traduzione di Giuseppe Attanasio